Le scuole annesse al CN hanno partecipato a quattro bandi emessi lo scorso anno scolastico dall'autorità di gestione dei Fondi Sociali Europei ottenendo un finanziamento complessivo di 157.077,05€.

L'a.s. 18/19, pertanto vedrà una variegata offerta di attività pomeridiane per gli studenti delle scuole annesse.

Due progetti sono relativi al potenziamento delle competenze di base: uno per la scuola primaria e la scuola secondaria di I grado (€ 42.492) e uno per il Liceo Scientifico (€43.974)

Un progetto è relativo al potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico (€28.328)

Un quarto ed ultimo progetto è relativo all'alternanza scuola lavoro (€42.283,5).

I due progetti relativi al potenziamento delle competenze di base consistono in attività da svolgersi in orario pomeridiano per sostenere gli alunni più fragili . Per il Liceo: Italiano per stranieri, Matematica, Scienze, Inglese. Per la scuola primaria e secondaria di I grado: Italiano, Matematica, Inglese.

 Il terzo progetto è articolato in quattro moduli volti, nel loro insieme, ad educare i giovani alla scoperta (o riscoperta) e tutela del patrimonio culturale e ambientale che si coniughi con la necessità di  mantenere i contatti con un passato più o meno recente che la seconda metà del novecento ha rischiato di perdere e che è talmente microdiffuso  che, di fatto, rimane affidato al racconto di una generazione (più o meno i nonni dei nostri alunni) che deve passare il testimone, pena l'oblio. Si tratta di un insieme di saggezza colturale, microstorie religiose, riti legati alle stagioni, brevi racconti del luogo, aneddoti, preghiere legate ad una determinata chiesetta o “edicola” votiva; canzoni popolari , ma anche monumenti nel senso classico del termine (chiesette, torricciole, ruderi più o meno ben conservati). Le attività prevedono, dopo l'individuazione e lo studio dei beni culturali da valorizzare, la definizione di percorsi turistici di cui almeno uno per non vedenti in cui si esalteranno gli approcci sensoriali e tattili  (odori, profumi, sapori, suoni) il cui testo sarà auspicabilmente scritto in braille.

 Il quarto progetto prevede la mobilità di 15 studenti in Irlanda per 21 giorni per svolgervi un'esperienza di Alternanza Scuola Lavoro. Questa esperienza permetterà, innanzitutto, il miglioramento della fluidità nell'esposizione orale in lingua iglese in quanto  i ragazzi saranno ospitati presso famiglie locali, a stretto contatto con le usanze territoriali e  costretti ad utilizzare più spesso possibile le loro capacità comunicative. La parte propedeutica formativa sarà anch'essa in lingua inglese. I tutor (sia quello interno che, ovviamente, quello esterno) e gli accompagnatori, allo stesso modo, si rapporteranno sempre in lingua inglese con gli studenti. Le esperienze di scuola-lavoro che gli studenti sperimenteranno saranno prevalentemente legate all'approfondimento di strumenti informatici che supportano azioni creative in ambito grafico.